CONDIVIDI

Era la trasferta più lunga del Campionato Italiano e sul circuito più temuto per le medie elevate e le brusche frenate. Le temperature calde e i lunghi rettilinei, affrontati sempre con il gas spalancato dell’autodromo di Pergusa in Sicilia, non hanno creato problemi alla vettura e ai piloti. Anzi la coppia di giornalisti composta da Dario Pennica (Sicilia Motori) e Gianluca Mauriello (Motorionline), esordiente nel Campionato Italiano Turismo Endurance, ha conquistato un quinto e un terzo posto assoluto, oltre alla doppia vittoria di classe.

 

Grazie a tanta costanza e regolarità la Peugeot RCZ-R con i colori di Peugeot Italia, dopo tre anni di gare è salita sul podio assoluto della specialità, a fianco di vetture spinte da motori di maggiore cilindrata e potenza.
Entrambe le gare sono state impostate sul filo della regolarità. I due piloti hanno potuto conoscere al meglio la vettura solo nel weekend di gara e i risultati sono migliorati giro dopo giro. Il consiglio del team era di sfruttare eventuali errori altrui e di contare sull’assoluta regolarità e affidabilità della Peugeot RCZ-R e così è stato.
Specialmente nella sfida del pomeriggio, la seconda, la coppia di piloti-giornalisti siciliani ha saputo sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla gara, arrivando a un fantastico podio assoluto e all’ennesima vittoria di classe. Grande emozione e soddisfazione per un risultato che conferma l’ottimo lavoro del team e l’aspetto propedeutico e prestazionale della Peugeot RCZ-R, che ricordiamo nasce da un progetto Peugeot Sport ma che quest’anno ha beneficiato di uno sviluppo tecnico da parte del team 2T Reglage & Course.

 

Anche a Pergusa, un debutto per la Peugeot, tutto è andato per il meglio. Solo nelle prime prove era emerso un piccolo problema: la differenza di altezza tra Pennica e Mauriello creava qualche difficoltà nel trovare il giusto compromesso nella corretta posizione di guida. Il problema è stato brillantemente risolto con un ulteriore cuscino, un cuscino particolare. Quello della nonna di Mauriello, un bel cuscino in pizzo di oltre 40 anni che ha portato pure fortuna.
Alla fine del weekend il team manager Massimo Arduini ricorda: “Siamo molto soddisfatti. I piloti e tutta la squadra 2T Reglage & Course hanno lavorato nella maniera migliore e il primo podio assoluto firma un bel weekend di agonismo al vertice. Due anni orsono io e il collega giornalista Lorenzo Facchinetti (Auto) eravamo arrivati quarti assoluti e primi di categoria a Misano Adriatico, ora è arrivato il podio che spero sia di buon auspicio per l’ultima gara di Imola tra un paio di settimane”.

 

Pergusa 28 Settembre 2014: CAMPIONATO ITALIANO TURISMO ENDURANCE (VI° appuntamento)
CLASSIFICA GARA 1. 1) Brigliadori-Montalbano (SEAT Leon Cupra LR PAI Tecnosport) , 26 giri in 50’20.062 a 153,33 km/h; 2) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) a 1’01.168; 3) Moccia-Busnelli (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 1’18.945; 4) Gurrieri (Renault Clio LRM) a 1 giro; 5) Pennica-Mauriello (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 2 giri. Giro più veloce n. 11 di Moccia in 1’50.258 a 161.62 km/h.
CLASSIFICA GARA 2. 1) Meloni-Tresoldi (BMW M3 E46 W&D Racing Team) , 24 giri in 50’27.927 a 141,16 km/h; 2) Brigliadori-Montalbano (SEAT Leon Cupra LR PAI Tecnosport) a 4.510; 3) Pennica-Mauriello (Peugeot RCZ-R Cup 2T Reglage & Course) a 1’55.340; 4) Moccia-Busnelli (SEAT Leon Cupra SP DT Motorsport) a 5 giri; 5) Gurrieri (Renault Clio LRM) a N.C.. Giro più veloce n. 19 di Moccia in (1’50.421 a 161.38 km/h.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO