CONDIVIDI

Con il primo dei due appuntamenti su sterrato si è completamente rivoluzionata la classifica del Peugeot Competition 208 Top. A vincere il rally, ed anche la classifica valevole per il Campionato Italiano Junior, è stato il ventunenne varesino Damiano De Tommaso, autore di una gara semplicemente perfetta ed anche il solo a non aver commesso alcun errore significativo. Alle sue spalle, il nuovo arrivato nella serie, il ventitreenne toscano Tommaso Ciuffi, che non è stato da meno ed è finito alle sue spalle per soli 4,3”, complice una penalità di 10” per partenza anticipata in una prova speciale.

Terzo di rimonta al traguardo, Andrea Mazzocchi ha dovuto sostituire l’abituale navigatrice appena prima del via. Con questo risultato il ventiduenne piacentino è salito al vertice della graduatoria generale della serie a pari punti con De Tommaso.

A condizionare la gara del precedente leader, Luca Bottarelli, una uscita di strada sul finire della prima tappa, che lo ha portato ad arrivare fuori tempo massimo. L’indomani il ventenne bresciano ha ripreso ed è riuscito a conquistare i punti del quarto posto di categoria di giornata. Destino inverso ma bottino equivalente per Mattia Vita, quarto a fine prima tappa e costretto a fermarsi l’indomani. Positivo debutto sullo sterrato per il garfagnino Nicola Manfredi, al termine quinto di classe, nonostante i diversi minuti persi nel corso della seconda tappa.

Prossimo appuntamento per il Peugeot Competition TOP 208 il Rally di San Marino, sempre su terra, in programma dal 15 al 17 luglio prossimi.

LA CLASSIFICA DOPO GARA 3 DI 6:
1. Damiano De Tommaso e Andrea Mazzocchi 27 punti; 3. Luca Bottarelli 24; 4. Tommaso Ciuffi 18; 5. Tobia Gheno, Nicola Manfredi e Mattia Vita 10; 8. Riccardo Pederzani 6.

Peugeot Competition TOP 208

I premi: Il vincitore finale Under 25 diventerà pilota ufficiale di Peugeot Italia nella stagione 2018 su 208 R2. Inoltre, i primi tre trofeisti classificati di ogni rally riceveranno un premio in denaro – rispettivamente di 3.000, 2.000 e 1.000 €.

I punti: vengono assegnati sul risultato dell’intero rally ed in base alla classifica stralcio dell’intera classe R2B – secondo la scaletta FIA (ai primi dieci a scalare 25, 18, 15, 12, 10, 8, 6 ,4, 2, 1) – con i piloti non iscritti e quelli con vetture di altre marche che non prendono punti ma li tolgono. Chi porta a termine una sola delle due tappe riceve un punteggio ridotto (12, 9, 7, 6, 5, 4, 3, 2) con gli stessi canoni.

Classifica finale: stabilita sulla base dei 4 migliori risultati sui 6 rally a calendario, per poter dare sempre il massimo ma senza il rischio di essere condizionati da un errore o dalla sfortuna. Ma con l’obbligo che almeno uno dei risultati utili sia su terra: perché un pilota chiamato a ricoprire il ruolo di ufficiale deve dimostrare di essere efficace anche sullo sterrato.

Il presente documento non ha valore regolamentare Si invita a visitare il sito: http://www.peugeotcompetition.it/2017/index.html

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO