CONDIVIDI

Damiano De Tommaso, per la terza consecutiva, arriva primo tra gli iscritti al Peugeot Competition TOP 208, il trofeo promozionale della casa francese che quest’anno ha messo in palio un premio di grande peso: diventare pilota ufficiale per la stagione 2018 con la 208 R2. De Tommaso ha infatti messo una grossissima ipoteca sulla vittoria finale grazie ad un grande lavoro svolto in questi mesi.

Una vittoria tanto più importante perché è stata la più netta di tutte, con il ventunenne varesino davanti a tutti, dall’inizio alla fine, vincitore di tutte le prove speciali della prima tappa e di quasi tutte quelle della seconda.

L’unico avversario che gli rimane è lo stesso che lo ha insidiato più da vicino e più a lungo nella gara romana: Tommaso Ciuffi. Il ventiquattrenne toscano, all’inizio della seconda giornata, ha cercato di colmare la quarantina di secondi di svantaggio vincendo due prove speciali ma, poi, la reazione di De Tommaso l’ha bloccato. Non è invece riuscito altrettanto ad Andrea Mazzocchi, fermato nel suo analogo tentativo di rimonta da una uscita di strada ad inizio della seconda tappa.

Men che meno agli altri che alla vigilia erano ancora in lizza: sia Luca Bottarelli che Nicola Manfredi sono stati attardati da altrettante forature ed hanno concluso rispettivamente in quarta e quinta posizione. Primo podio nel TOP 208, invece, per il rientrante Mattia Vita: ottimo terzo al traguardo.
Ma per tutti loro la speranza di riacciuffare De Tommaso è definitivamente tramontata.

Damiano De Tommaso (63 punti): “Gara durissima, fra variabilità del tempo, scelte di gomme e qualche piccolo problemino abbiamo dovuto faticare tantissimo, ma sono felice non solo del successo di gara nel TOP 208 ma anche di essere riuscito a restare in vetta al Tricolore Junior sin quasi alla fine, e comunque nella Top 10 assoluta con la splendida 208R2. Al 2 Valli sono pronto a combattere per entrambi gli obiettivi: da lepre nel TOP 208 e da cacciatore nel Cir Junior.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO