CONDIVIDI

Stefano Albertini e Silvia Mazzetti saranno l’equipaggio ufficiale della 208 R2 del Rally Junior Team di Peugeot Italia. Per loro l’obiettivo di valorizzare il proprio talento e di conquistare il Tricolore Junior.

 

La coppia Albertini-Mazzetti disputerà il Campionato Italiano al fianco dei confermati Paolo Andreucci – Anna Andreussi, sulla 208 T16. Per la prima volta dalla stagione 2006, la filale italiana del Leone schiererà due vetture ufficiali nel CIR.

 

Il progetto Rally Junior Team si inserisce nella politica di Peugeot, intrapresa da oltre 35 anni, di offrire ai giovani la possibilità di debuttare e proseguire nell’attività agonistica mettendo a disposizione i mezzi che consentano loro di lottare per la vittoria.

 

Stefano Albertini: “E’ un momento fondamentale della mia carriera. Per la prima volta vestirò la tuta da ufficiale per un Marchio così importante e blasonato come quello del Leone. Dovrò pensare a guidare e a sfruttare al meglio la 208 R2. Paolo Andreucci l’anno passato ha fatto vedere tutte le qualità dell’auto, il mio primo obiettivo sarà cercare di avvicinarmi a quel livello. So di essere al centro di un progetto importante a cui Peugeot tiene molto e su cui sta investendo molto in termini economici e di comunicazione. Questo significa essere sotto i riflettori e per me sarà importante – oltre alla concentrazione per andare il più forte possibile – la gestione della pressione. Però conosco molto bene l’ambiente Peugeot, i ragazzi e i meccanici del team Racing Lions…con loro ho avuto la fortuna di disputare da privato alcune gare con la 207 S2000…la loro professionalità e la loro esperienza mi saranno di grande supporto”.

 

Silvia Mazzetti: “Direi che è stata una grande sorpresa. Non mi aspettavo di fare questo salto. Passare da quella che era una passione ad un impegno professionale, con tutti gli oneri che questo comporta, cambia molta la prospettiva con cui si affronta la stagione. Devo ringraziare Gabriele Cogni e il Peugeot Competition che mi hanno dato la possibilità di crescere e maturare come navigatrice. Ora avrò come compagna di squadra Anna Andreussi, quale migliore occasione per impare i segreti di questo mestiere”.

 

Chi sono i piloti del Rally Junior Team

Stefano Albertini, bresciano di 27 anni, nasce sportivamente kartista classificandosi per due volte al terzno posto nel campionato europeo kart. Si affaccia nel mondo dei rally vincendo nel 2009 il Supercorso Federale CSAI e l’anno successivo il Campionato Italiano Junior. Nella stagione 2012, da privato con il contribuito di CSAI e Pirelli, entra nell’orbita del team Racing Lions e di Peugeot, dispuntando alcune gare con la 207 S2000. Esperienza che ha replicato anche nella stagione appena conclusa, contribuendo con i propri piazzamenti alla conquista del Tricolore Costruttori del Leone. Profilo Twitter: @stefanoalbert (https://twitter.com/stefanoalbert )

 

Silvia Mazzetti, 26 anni, una passione per i motori che nasce in famiglia seguendo da piccola i genitori che corrono nei rally, debutta come navigatrice nel 2005 proprio a fianco del padre. Inizia a correre nel Peugeot Competition nel 2009, conquistando la vittoria nel 2011 (su 207 R3T) e nel 2013 con la 208R2. Per lei nel 2014 la partecipazione su 208 R2 al rally mondiale di Montecarlo, dove ottiene il 22esimo posto assoluto e la vittoria tra le 208R2 al fianco di Gabriele Cogni. Profilo Twitter: @silvia_mazzetti (https://twitter.com/silvia_mazzetti )

 

Peugeot Italia Rally Junior Team – Il Calendario

Il programma 2014 del Peugeot Italia Rally Junior Team si svolgerà su sette delle 8 gare in calendario del Tricolore rally:

Rally Il Ciocco – 16 marzo
Rally Sanremo – 6 aprile
Targa Florio – 11 maggio
Rally San Marino – 6 luglio
Rally Friuli e Venezia Giulia – 31 agosto
Rally Adriatico – 21 settembre
Rally Due Valli – 12 ottobre

 

I NUMERI DI PEUGEOT 208 R2

MOTORE
Tipo: EP6C (pistoni, bielle, alberi a camme specifici).
Cilindrata: 1.598 cm3.
Alesaggio/corsa: 77 mm x 85.8 mm.
Potenza massima: 185 CV / 7800 g/min.
Coppia massima: 119 Nm / 6300 g/min.
Potenza al litro: 116 CV/litro.
Serbatoio: 60 litri.
Alimentazione: iniezione indiretta (Magneti Marelli), monovalvola
motorizzata.
Distribuzione: 2 alberi a camme in testa mossi da catena, con variazione
continua delle valvole d’aspirazione e di scarico.

CAMBIO
Cambio: sequenziale a 5 rapporti con comando meccanico, 3 rapporti
finali omologati.
Differenziale: autobloccante.
Frizione: a comando idraulico, monodisco cerametallico (Ø184 mm).
Trazione: anteriore.

FRENI / STERZO
Freni anteriori: pinze flottanti, dischi ventilati
– asfalto Ø310 x 30 mm
– terra Ø285 x 26 mm
pinza a 4 pistoncini a fissaggio radiale.
Freni posteriori: dischi pieni Ø290×8 mm
pinza a 2 pistoncini a fissaggio radiale.
Freno a mano: comando idraulico.
Servosterzo: idraulico.

SOSPENSIONI
Avantreno: pseudo McPherson, triangoli specifici con giunto uniball;
barra antirollio anteriore specifica intercambiabile
su cuscinetti lisci (3 tarature a scelta)
puntoni specifici in alluminio forgiato (regolazione
campanatura dal lato del perno).
Retrotreno: asse ad H rinforzato e modificato per barra antirollio
intercambiabile (3 tarature a scelta).
Ammortizzatori ant/post: specifici Öhlins a 3 vie + supporto idraulico regolabile.

TELAIO
Struttura: scocca rinforzata con centina multipoint saldata (norma FIA);
slitta specifica in acciaio.
Peso: minimo (norma FIA): 1.030 kg a vuoto, 1.180 kg con equipaggio.
Ripartizione ant/post: 64% / 36%.

DIMENSIONI
Lunghezza / larghezza: 3.962 mm / 1.739 mm.
Passo: 2.538 mm.
Carreggiata ant/post: 1.475 mm / 1.470 mm.

RUOTE
Cerchi: asfalto: 6,5x 16; terra – cerchi: 6×15.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO