CONDIVIDI

Peugeot 405T16 - Ari Vatanen

Peugeot 208 T16 si prepara per la 91° edizione della Pikes Peak Hill Climb. Al volante il nove volte campione del mondo rally Sebastien Loeb avrà un compito impegnativo: ripetere l’impresa del 1988, quando il Leone sbaragliò la concorrenza con l’incredibile 405 T16 guidata da Ari Vatanen.

 

Quella della Pikes Peak – picco situato a 16 chilometri a ovest di Colorado Springs, all’estremità orientale delle Montagne Rocciose – è una sfida per duri, in puro stile yankee, dove l’importante è vincere, non partecipare.

 

La chiamano “corsa degli angeli” o  “corsa alle nuvole”. Infatti, la Pikes Peaks International Hill Climb è una cronoscalata mozzafiato, in assoluto la più alta al mondo: si parte a quota 2865 metri sopra il livello del mare e ci si arrampica fino al traguardo, posto a 4301 metri, ad un’altitudine di poco inferiore a quella della vetta del nostro Monte Cervino. Proprio in mezzo alla nuvole. Vicino agli angeli.

 

Un dislivello di 1500 metri che mette a dura prova motori (che perdono il 30% della potenza per il rarefarsi dell’aria) e piloti, che devono memorizzare le156 curve che si aprono verso strapiombi vertiginosi senza alcuna protezione.

 

Nata nel 1916, la Pikes Peak International Hill Climb è  tra le manifestazioni motoristiche più antiche al mondo. Negli Stati Uniti è la seconda per anzianità, dopo la celebre 500 Miglia d’Indianapolis.

 

Una sfida da record, insomma.

Una sfida che Peugeot ha raccolto già nel 1988, quando la 405 T16 guidata dal campione del mondo Ari Vatanen coprì i 20 chilometri del percorso, al tempo completamente sterrato, in 10 minuti 47 secondi e 22 centesimi. Nessuno prima di allora era mai salito così velocemente verso la cima del picco!

Una sfida che Peugeot e la sua 405 T16 ripeterono l’anno successivo, questa volta con l’americano Robby Unser, campione di Formula Indy.

 

Peugeot 405T16 - Ari Vatanen

 

Una sfida che Peugeot raccoglie nuovamente: il 30 giugno prossimo sarà alla partenza della 91° edizione della corsa, pronta ad arrampicarsi verso le nuvole il più rapidamente di tutti. Lo farà con una versione iper potente della 208 T16 preparata da Peugeot Sport, e con un pilota d’eccezione: Sebastien Loeb.

 

Augurandoci una nuova Climb Dance, riviviamo quegli intensi, incredibili 10 minuti, 47 secondi e 22 centesimi di corsa verso le nuvole…

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO