CONDIVIDI

Stéphane PETERHANSEL ha ottenuto il miglior crono NEL PROLOGO DEL Silk Way Rally e dunque farà da apripista nella tappa odierna. Sébastien LOEB e Cyril DESPRES si sono classificati rispettivamente 3°e 6°, a 4 e a 8 secondi dal loro velocissimo compagno di squadra.

Silk Way Rally Prologo 2

La prima tappa del Silk Way Rally è stata un test immediato per le squadre di assistenza, che sono partite presto nella notte e hanno guidato per quasi 14 ore, percorrendo 850 km di strade di collegamento tra lo Stadio Olimpico di Mosca e la Kazan Arena (SWR).

Per gli equipaggi, invece, il prologo è stato breve, con soli 2 chilometri di settore cronometrato, fondamentale per iniziare la corsa nelle migliori condizioni. Infatti, ha deciso l’ordine di partenza della tappa 2, la prima vera speciale di questa competizione. Tipo di terreno da affrontare: sabbia, con solchi, grandi curve e qualche salto.

Tappa 2 vedrà partenza da Kazan in direzione di Ufa (Russia): 626,66km totali da percorrere, di cui 135,78km nel settore cronometrato. Una speciale che si svolgerà soprattutto su terra con tratti erbosi e dovrebbe essere scivolosa, dopo le intemperie degli ultimi giorni.

Silk Way Rally Prologo 1

Bruno FAMIN, Team manager del Team Peugeot Total: «Questa breve introduzione è stata solo un anticipo, in  attesa della prima vera speciale. Le tre vetture sono ritornate intatte e su questo tipo di tracciato molto corto è sempre una soddisfazione perché ci possono essere molte trappole. Siamo contenti dei risultati. Stéphane vince la speciale e Sébastien e Cyril sono negli avamposti. Questi risultati sono in linea con i nostri obiettivi. Domani il terreno si preannuncia molto scivoloso e fangoso, in seguito alle piogge degli ultimi giorni. Dovremo evitare tutte le trappole e rimanere sulla nostra linea di guida: non fare errori.»

Silk Way Rally Prologo 4

 

Stéphane PETERHANSEL: «La speciale era ben tracciata, divertente da guidare, con qualche salto, ma troppo corta per i nostri gusti. Anche se non salivamo in macchina da molte settimane, abbiamo ritrovato subito i nostri automatismi. Ora faremo da apripista e dovremo stare attenti al terreno che dovrebbe essere fangoso.»

Silk Way Rally Prologo 5

 

Sébastien LOEB: «La pista era completamente sabbiosa, tracciata su una spiaggia con alcuni salti e qualche curva. La sabbia era molto pesante dopo la pioggia di oggi. Non abbiamo corso rischi. In queste condizioni si può cappottare facilmente. Tra l’altro, il nostro obiettivo era non dovere fare da apripista»

Silk Way Rally Prologo 6

 

Cyril DESPRES: «Abbiamo infine iniziato il Silk Way Rally, dopo alcuni giorni trascorsi a Mosca. Avremmo voluto fare meglio, ma abbiamo valutato male il tipo di sabbia. Immaginavamo che fosse un po’ più compatta e siamo partiti con i pneumatici troppo gonfi. Questa breve speciale era un esercizio da sprinter, ma io sono piuttosto un maratoneta.»

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO