CONDIVIDI

TAPPA 3 – PISCO – SAN JUAN DE MARCONA

Le PEUGEOT 3008DKR Maxi, che hanno fatto da apripista di una tappa lunga (295 km) e sabbiosa, difficile in termini di navigazione, hanno raggiunto San Juan de Marcona (Perù) in gruppo. Gli equipaggi del Dream Team, infatti, hanno fatto registrare un ottimo bilancio: duplice podio della tappa Peterhansel / Cottret e Sainz / Cruz; “Mister Dakar” strappa il comando della classifica generale alla coppia Despres / Castera, che è ora seconda.

Stéphane Peterhansel e Jean-Paul Cottret hanno saputo gestire la navigazione, ancora una volta senza incidenti, in questa delicata tappa suddivisa in due sezioni su porzioni in fuoripista e su belle dune. Grazie a un percorso coperto quasi senza errori, la coppia ottiene un superbo 2° posto che gli permette di andare al comando della classifica generale con 3 minuti 11 secondi di vantaggio.

Bellissima speciale per l’equipaggio Carlos Sainz / Lucas Cruz oggi. Classificatasi terza al traguardo, la coppia spagnola ha avuto solo due piccoli contrattempi di navigazione e recupera 2 posizioni in classifica generale (ora 6°).

Dopo essersi preso un piccolo spavento al km 2,5 di questa speciale, mentre faceva da apripista, l’equipaggio Cyril Despres / David Castera ha affrontato il seguito della tappa con prudenza. Questo non gli ha però impedito di finire nella Top 4 al volante di una PEUGEOT 3008DKR Maxi che ha dimostrato di non avere problemi.

La coppia Sébastien Loeb / Daniel Elena è stata molto prudente e ha preferito scendere dalla vettura per controllare il versante di una duna prima di affrontarlo, nella prima parte della tappa. Hanno compiuto la loro missione: arrivare al traguardo senza problemi (5°) e mantenersi a ridosso del podio in classifica generale.

CLASSIFICA GENERALE PROVVISORIA DOPO LA TAPPA 3
1. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 3008DKRMaxi, 6h34min58s
2. Cyril Despres (FRA) / David Castera (FRA), PEUGEOT 3008DKR Maxi, +3min11S
3. Nasser Al Attiyah (QAT) / Matthieu Baumel (FRA), Toyota 4WD, +7min43s
4. Sébastien Loeb (FRA) / Daniel Elena (MCO), PEUGEOT 3008DKR Maxi, +10min11s
5. Giniel de Villiers (ZAF) / Dirk von Zitzewitz (ZAF), Toyota 4WD, +11min23s
6. Carlos Sainz (ESP) / Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 3008 DKR Maxi, +14min47s
7. Bernhard Ten Brinke (NLD) / Michel Perin (FRA), Toyota 4WD, +31min18s
8. Orlando Terranova (ARG) / Bernardo Graue (ARG), Mini 4WD, +35min19s
9. Martin Prokop (CZE) / Jan Tomanek (CZE), Ford 4WD, +38min56s
10. Nani Roma (ESP) / Alex Haro Bravo (ESP), Mini 4WD, +42min56s.

IN DIRETTA DAL BIVACCO…
Stéphane Peterhansel (PEUGEOT 3008DKR Maxi n°300)
2° della tappa / 1° della classifica generale
“Un’altra bella speciale tipica dei rally-raid oggi, con grandi dune e un po’ di fesh-fesh a tratti (una temibile sabbia del deserto finissima, appiccicosa e molto volatile che mette in difficoltà le auto e soprattutto le moto, ndr). La navigazione era più facile di ieri, ma solo perché abbiamo potuto sfruttare le tracce dei motociclisti. Abbiamo cercato di guidare senza fare errori. E’ un buon inizio del rally. La 3008DKR Maxi funziona benissimo.”

Carlos Sainz (PEUGEOT 3008DKR Maxi n°303)
3° della tappa / 6° della classifica generale
“Abbiamo perso un po’ di tempo al passaggio di una grande duna, che ci ha costretto a ritornare sulle nostre tracce per riprendere velocità. La convalida di un waypoint ci è costata anche qualche secondo. Nonostante questi due errori, la giornata è andata bene. E’ solo l’inizio della Dakar. Cercheremo di continuare con questo ritmo.”

Cyril Despres (PEUGEOT 3008DKR Maxi n°308)
4° della tappa / 2° della classifica generale
“Ci siamo fatti sorprendere sin dall’inizio da una duna rotta. Poi abbiamo continuato a ritmo ridotto per non farci prendere da inutili spaventi. Stéphane e Jean-Paul ci hanno superato in una pendenza, ma poi noi siamo riusciti a seguirli per ottenere un buon risultato. Le tappe in Perù sono piene di insidie. Dobbiamo rimanere vigili in ogni momento.”

Sébastien Loeb (PEUGEOT 3008DKR Maxi n°306) 5° della tappa; 4° della classifica generale provvisoria
“Stamattina abbiamo fatto qualche errore nella prima speciale, cosa che ci è servita da lezione per il resto della giornata. Il nostro ritmo era buono nella seconda parte. Non abbiamo voluto correre dei grossi rischi in questa tappa piena di insidie.”

PROSSIMA TAPPA
TAPPA 4 (oggi, martedì 9 gennaio): SAN JUAN DE MARCONA > SAN JUAN DE MARCONA. 444 KM DI CUI 330 KM DI SPECIALE.
Il percorso odierno è un rimando alla Dakar originale perché prevede la partenza su un rettilineo, dalla spiaggia, con quattro vetture allineate in prima fila. I piloti affronteranno poi un settore sabbioso di 100 km (uno dei più lunghi mai affrontati dalla Dakar) con dune di ogni tipo. Ultima difficoltà del giorno: un ultimo canyon difficile da individuare.

LO SAPEVI?
La PEUGEOT 3008DKR Maxi è derivata dal SUV PEUGEOT 3008 che è stato eletto Auto dell’Anno 2017. Non è la prima volta che una PEUGEOT che disputa la Dakar ha ottenuto un simile premio. La PEUGEOT 405 T16 Grand Raid vincitrice della Dakar nel 1989 e nel 1990 era infatti derivata dalla PEUGEOT 405, eletta Auto dell’Anno 1988.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO