CONDIVIDI

Basta dare uno sguardo per capire le sue intenzioni… e quelle degli ingegneri di PEUGEOT SPORT. Derivata dalla 308 GTi by PEUGEOT SPORT dalla quale prende in prestito la base motore, questa 308 scambia il bitume della strada per l’asfalto dei circuiti.

Il suo nome? PEUGEOT 308 Racing Cup.

A differenza della sua gemella di serie che sviluppa 270 CV grazie al motore turbo 1.6L THP, questa versione svilupperà come minimo 308 cavalli, ossia 38 in più rispetto alla versione stradale! 14% di potenza in più per il nuovo bolide da corsa firmato PEUGEOT SPORT, che è anche stato alleggerito di 100 – 150 kg rispetto alla versione di serie.

Dotata degli elementi del gruppo ruote-sospensioni della PEUGEOT 308 GTi by PEUGEOT SPORT, la 308 Racing Cup adotta, inoltre, freni da competizione con pinze a 6 pistoncini e una trasmissione sequenziale a 6 rapporti con leve al volante.
In termini di stile, la 308 Racing Cup impressiona con il suo alettone conforme al regolamento WTCC che incolla la vettura al suolo e per i suoi codolini che la allargano di 106 mm rispetto alla PEUGEOT 308 GTi by PEUGEOT SPORT.

Ben piantata sulle larghe ruote da 18’’, è pronta a divorare l’asfalto con il suo fascione paracolpi che integra una lama e due ampie prese d’aria.
Disponibile a fine 2016 per i clienti di tutto il mondo, sostituirà la RCZ Racing Cup a fine 2016 nell’ambito delle Formule Promozionali PEUGEOT SPORT e potrà essere schierata nei campionati delle berline turismo come il VLN in Germania, il CER in Spagna. il CITE in Italia, il BCDG in Belgio o ancora nelle gare di endurance delle « 24H series ».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO