CONDIVIDI

Pura ed elegante, la Nuova Peugeot 308 si trasforma in una concept-car ultrasportiva dal design esaltante e di qualità. La sua carrozzeria adotta i codici della sportività ed una “veste” bicolore, che abbina il rosso ed il nero.
Saldamente incollata al suolo, 308 R Concept è mossa da un 4 cilindri di 1.6 litri che sviluppa 270 CV ed ha una potenza specifica record, quasi 170 CV/l, ed emissioni di CO2 di soli 145g/km.

 

Purezza radicale

 

Si intuisce subito il temperamento di 308 R Concept. L’assetto basso, le carreggiate larghe, la “muscolatura” rivelano senza equivoci la sua destinazione sportiva, pur rimarcando il legame evidente con la Nuova Peugeot 308. Del modello di serie mantiene l’identità, l’attenzione per i dettagli, la purezza elegante delle linee, interpretandole in modo molto personale.

 

Gli elementi specifici della carrozzeria che differenziano 308 R Concept dalla Nuova Peugeot 308 sono completamente integrati. Le porte, i parafanghi anteriori, le fiancate e le parti inferiori della carrozzeria, il cofano e i fascioni paracolpi anteriori e posteriori, tutti in carbonio, sono fissati sulla struttura metallica che d’originario conserva soltanto il padiglione e il portellone.

 

Il frontale è aggressivo con le sue tre prese d’aria nella parte inferiore. Si prolungano lungo tutto il fascione, che copre le carreggiate allargate di 30 mm per lato. La presa d’aria centrale si compone di alcune barrette orizzontali sottili delimitate da un bordo Dark Chrome azzurrato. Le prese d’aria laterali sono rivestite da una griglia in carbonio. Questa zona porta al motore l’aria fresca necessaria all’alimentazione e al raffreddamento dei suoi 270 cavalli.

 

Il retrovisore esterno, aereo, è costituito da una lamina in carbonio fissata alla carrozzeria. Di profilo, il ribassamento di 26 mm del corpo vettura è sottolineato dalle parti inferiori della carrozzeria con il fregio nero opaco. Uniscono i passaruota le cui bombature suggestive alloggiano le ruote da 19’’ a tulipano. Su ogni cerchio, è presente un Leone Dark Chrome azzurrato mentre una delle cinque razze reca il logo R in color rosso opaco.

 

Nel posteriore, 308 R Concept sembra pronta a scattare. La forma piramidale della coda, con le fiancate marcate, poggia la vettura al suolo Tra l’altro, risulta visibile la convergenza pronunciata del retrotreno, garanzia di stabilità nell’ambito delle prestazioni. Per completare in bellezza questo stile così deciso, i due terminali di scarico simmetrici emergono da modanature nero laccato, che racchiudono gli estrattori d’aria.
In questa parte dell’auto di solito così poco visibile, si distinguono alcuni elementi. I gruppi ottici di colore rosso, l’interno dei terminali di scarico e la superficie interna del fascione sembrano sospesi.

 

Un temperamento esasperato

 

Peugeot Sport ha sviluppato la catena di trazione e i gruppi ruote sospensioni per creare una concept-car mozzafiato.
Gli ingegneri sono riusciti a estrarre dal motore 270 CV dalla sua cilindrata di soli 1598 cm3.
Numerosi elementi sono rinforzati: il monoblocco ha subito un trattamento termico prima della lavorazione, i pistoni sono forgiati con una percentuale di alluminio utilizzata di solito nelle competizioni ai massimi livelli, gli ugelli dei pistoni sono stati rivestiti, i cuscinetti delle bielle sono realizzati con polimeri, ecc.
Evoluzioni che permettono al motore 1.6 THP 270 di sviluppare la sua potenza massima a 6000 g/min e di avere una coppia disponibile in una vastissima gamma di utilizzo (330 Nm da 1900 a 5500 g/min).

308 R Concept può contare su un impianto frenante all’altezza delle prestazioni raggiunte dalla vettura. I dischi Alcon hanno dimensioni impressionanti: 380 mm di diametro e 32 mm di spessore sull’anteriore, 330 mm e 22 mm nel posteriore. Sono montati su cestelli in alluminio ed hanno pinze fisse a quattro pistoncini. Questa notevole potenza di frenata è trasferita al suolo da pneumatici 235/35 R19.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO