CONDIVIDI
E' il giorno 0. Ad Anacortes, WA, parte la nostra nuova Grande Scommessa.

 

 

Tappa 1 – Mt. Vernon / Anacortes / Rockport
Km tappa: 129
Km Totali: 129
Altimetria scalata: 310 mt.

 

 


E' il giorno 0. Ad Anacortes, WA, parte la nostra nuova Grande Scommessa.

 

Ci sono due cose di cui non si deve mai dubitare in America. La prima è che ci sia sempre, ovunque ci si trovi, un bollitore del caffè a meno di 5 metri di distanza. La seconda, stessa distanza e stessa modalità, vale per la macchina del ghiaccio. Se non ci sono in giro probabilmente avete sbagliato aereo e siete finiti in un altro paese. A pensarci bene, anche sulla mole delle porzioni servite meglio non dubitare. Per smaltire il club sandwich (buonissimo!) che ho fatto fuori a pranzo mi ci è voluta praticamente quasi tutta la tappa. Era enorme!

 

La Peugeot CS01 Sport posa davanti all'Harbour Office di Anacortes prima della partenza

 

Ecco. La tappa. Per una persona come me che ha sempre creduto piu’ nel merito e nel demerito personale (e in questo indubbiamente molto americano) piuttosto che nel fato e nel caso , è sempre un momento magico quello in cui, dando il via ad un sogno come la Peugeot TransAmerica, c’è la consapevolezza che tutto dipende, di nuovo, da se stessi. Non piu’ doganieri, ne’ compagnie aeree. Montando in bici stamani, io e Peugeot abbiamo ripreso il controllo di questa bellissima Avventura. Adesso tocca a me e alla mia Peugeot CS01. E siamo piuttosto carichi.

 

Anacortes. Il porto è il posto in cui la Peugeot TransAmerica inizia.

 

130 km filati via velocissimi. Da Mount Vernon ho raggiunto la costa. Ho lasciato Anacortes quasi alle 11, dopo aver fatto alcune foto e respirato profondamente l’aria del Pacifico. Sonnolenta, bella e rilassante, in altre circostanze non avrei lasciato volentieri quel posto. Oggi invece scalpitavo e la prima tappa è stata velocissima, filante. Avevo bisogno di mordere. Tutta pianura fino a Rockport dove sono ora, proprio a ridosso di quello splendido ostacolo naturale che risponde al nome di Montagne Rocciose. Da domani non si scherza piu’ e c’è subito in programma la scalata al Washington Pass, 1700 mt di altitudine praticamente tutti da scalare in una manciata di km, essendo Rockport a 80 metri di altitudine.

 

Le cime innevate delle montagne rocciose all'orizzonte

 

Sarà tosta ma partirò presto, anche per battere il caldo e il sole che nel pomeriggio mordono senza pietà. Per quanto riguarda il carico sono stato costretto, per mancanza totale di servizi durante le tappe, ad aumentare il peso per cibo ed acqua extra e adesso, senza averlo pesato, credo sia sui23 kg. La mia “Eastern Arrow” si comporta splendidamente e nonostante il pesante carico, per cui certamente non è stata progettata, è stabile e veloce. In salita ovvio sarà invece molto diverso. Domani ve lo dico.

 

I paesaggi verdissimi che mi accompagnano in questa prima tappa

 

Pedalo nel verde circondato da montagne, sulla strada scorrono veloci piccole comunità, country store e cafè dai nomi avvincenti e densi di fascino come “Eagle Nest” (il nido dell’aquila) e “The Wood Cutters” (tagliatori di legname) . E’ il paese che vedo nella prima tappa, e mi piace.

 

Andrea