CONDIVIDI
La Peugeot TransAmerica arriva in Wisconsin!

 

 

Tappa 29 – Rochester, MN – Onalaska, WI
Km tappa: 135
Km totali: 3488
Altimetria scalata: 439 mt

 

 

La Peugeot TransAmerica arriva in Wisconsin!

 

Io e la mia Peugeot CS01 lasciamo Rochester tra vie secondarie e vialetti pieni d’ombra, assonnati e silenziosi. Casette di legno ad un piano con saracinesche dei garage grandi quanto hangar di aeroporto. Pratini verdissimi perfettamente tagliati, irrigatori in azione. Davanti alle porte giacciono in terra buste di plastica con dentro i quotidiani del nuovo giorno. La mattina americana, in questi sobborghi curati, è quanto di piu’ rilassante ed idilliaco si possa immaginare. Di colpo nella mia mente l’immagine di gente in pigiama che fà colazione con latte e cereali…i telefilm sono duri a morire. La casa dei Cunningham in “Happy Days”, solo la versione moderna.

 

Sheriff Patrol, Winona County, MN

 

E’ un giorno speciale oggi, uno stato se ne va ed un altro diventa protagonista. Il Minnesota, il piu’ teutonico degli stati americani (ben il 40% della popolazione ha origini tedesche e non sorprendono i nomi di alcune cittadine, tra cui New Germany), con i suoi laghi e le sue infinite coltivazioni (giuro che non guarderò mai piu’ il mais con gli stessi occhi!) lascia il posto al Wisconsin.

 

 

 

Il ponte sul Mississippi che separa il Minnesota dal Wisconsin

 

Una tappa scenografica in cui il paesaggio, specialmente sul confine, diviene vario e movimentato. Foreste, qualche collina e strade ricche di ampie curve mi portano a Winona, ultima città del Minnesota. Oltre il ponte di ferro sul fiume Mississippi, c’è il Wisconsin. Una foto alla targa dello stato numero 6 e mi aspetta subito la Great River Road, strada veloce in cui la mia Peugeot CS01 dà il meglio di sé.

 

Winona Fire Department

 

Dopo un pranzo veloce al Jail Saloon mi trovo davanti al Wisconsin State Trail. E’ sterrato e indugio un attimo mentre decido se affrontarlo con la mia scheggia da strada. Poi mi butto. 40 km finali di cross-country in cui, tra sentieri che si perdono nella foresta e il Mississippi che mi fa’ da spalla destra a pochi metri, attraverso ponti di legno cadente su pozzanghere di mille colori, dal rosso fango (pantone outback Australia) al verde scuro.

 

Il Trail del Mississippi, un percorso interamente dedicato alle bici

 

La laguna creata dal grande fiume è un dedalo di canali, stagni e laghetti. Il Trail ci passa attraverso ed è un vero spettacolo. Unico neo, zanzare assatanate che ad ogni sosta per fare una foto mi assaltano senza pietà e con voracità preoccupante. 40 km in cui dal bosco a fianco viene fuori di tutto, lepri, orsetti lavatori, furetti, uno zoo! Che meraviglia. Arrivo ad Onalaska pieno di punture e di soddisfazione.

 

Adesso sosta di un giorno ad Onalaska per organizzare la tabella di marcia verso la città del vento, Chicago, Illinois. 500 km e davanti a noi il lago Michigan, grande quanto l’Adriatico.

 

 

Andrea Tozzi

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO