CONDIVIDI
La targa dello Stato di Washington

 

 

Tappa 6 – Chewelah, WA – Sandpoint, ID
Km tappa: 124
Km totali: 714
Altimetria scalata: 1179 mt

 

La targa dello Stato di Washington "The Evergreen State"

 

Circa 660 km con 6 passi conquistati (l’ultimo oggi il Flowery Trail a 1200 metri) nel primo fronte delle Montagne Rocciose e 5600 mt di altimetria scalata. La Peugeot TransAmerica, in numeri, nello stato di Washington. Oggi alla mia destra, appena al di là di un ponte, un cartello dal colore blu con scritto “Idaho”, ha dato il via a quella che spero nei prossimi 40 giorni diverrà per noi una preziosa collezione. Nella corsa ad un grande obiettivo, sono i mattoncini che si aggiungono alla costruzione via via, che rendono tutto piu’ reale e possibile.

 

La strada per il Flowery Trail Pass, scavata nella roccia

 

Parto alle 6.30 dopo una notte passata a lottare con un diabolico irrigatore automatico, la salita che da Chewelah va su’ verso il Flowery Trail, 800 metri piu’ in alto, è di quelle che bruciano le gambe. Strada scavata nella roccia rossa e con pendenza costante del 12%, occorre trovare il ritmo praticamente a freddo.

 

Il paesaggio vicino a Usk, WA.

 

Verso le 9.30, liquidato il Flowery, mi fermo a Usk, due case, una fabbrica di legname, un drug store e una stazione di servizio. Di fronte, lo sceriffo ha appena fermato un gruppo di centauri borchiati in Harley Davidson. Mille luci lampeggianti, la scritta “Sceriff” sulla fiancata e la stella sul petto che brilla al sole, effetti speciali a cui, per un italiano, è difficile rimanere indifferente. Riparto verso est dopo una tazza di caffè e dopo la polvere sollevata dai centauri in ripartenza.

 

Idaho! Lo stato famoso per le patate.

 

Alle 13.30,  dopo 124 km, sono a Sandpoint, magnifica cittadina sulle sponde del lago Oreilly. Io e la mia Peugeot CS01 l’abbiamo costeggiato per almeno 40 km prima di arrivare a destinazione e per un paio di volte, per smorzare il sole incandescente, sono stato tentato di buttarmi nelle sue acque verdi ancora prima di essere qua. Enorme e dai riflessi d’argento è stato un piacere rilassarsi un paio d’ore sulle sue sponde dopo la tappa.

 

Foresta, stato di Washington

 

Certo sorrido, perché oltre alla bellezza della nostra Avventura in bici, intorno a me c’è un paese che ogni giorno mi regala emozioni e colpi di scena. Oggi per esempio, lascio tutto in camera e mi fiondo alla lavanderia automatica (si ci sono anche in Italia ma sono niente in confronto al fascino che emanano queste). Poltrone su cui meditare in attesa che la centrifuga finisca di girare, lavatrici grandi quanto una casa italiana e un condominio giapponese, che però costano solo 1.75 dollari per un lavaggio completo. E mentre aspetto, come da copione, leggo una delle riviste a disposizione dei clienti. Un annuncio recita “Sul nostro sito internet riceviamo piu’ di 28.000 richieste di preghiere al mese! Inviateci le vostre e i nostri volontari pregheranno per voi, con nome, cognome e la vostra richiesta. Garantito!” Quando esco dalla laundromat continuo a chiedermi a cosa si riferisca il garantito. Al risultato o al fatto che pregheranno? Comunque, ci sono cose che noi europei, di questo paese, non capiremo mai. E per fortuna, perchè questo è il bello.

 

Lavanderia americana

 

Domani in sella verso il Montana e il monumentale Glacier National Park. L’Idaho, famoso per le sue patate, è appena arrivato e già se ne va sotto le gomme della mia velocissima Peugeot.

 

 

Andrea Tozzi

3 COMMENTI

  1. Andrea, your blogs are poetic, such as the beautiful description of Usk, the Sheriff, and the Centauri. Your writing allows me to see America through your eyes. (What will Google translator do with that?!)
    Andrea, il tuo blog sono poetici, come ad esempio la bellissima descrizione di Usk, lo Sceriffo, e il Centauri. La tua scrittura mi permette di vedere l’America con occhi nuovi. (Quale sarà Google Translator che fare con questo?)

    • Mr. Obrien I’m so happy to hear that my story about your country likes you! This is a special adventure for me and for my bike too! 😉 Every day there are many many opportunities to know you and your beautiful country, for a European, America is like Disneyworld ..and I’m Mickey Mouse now! 😉 I’m in Montana now, one of the place I ever wanted to see…

LASCIA UN COMMENTO