CONDIVIDI

Scaldiamo il motore, si parte per il Salone internazionale di Francoforte

Il salone internazionale di Francoforte, Internationale Automobil-Ausstellung (IAA), è una tappa obbligatoria per tutti gli appassionati di auto, così quando Peugeot mi ha proposto un viaggio in automobile fino alla città tedesca non ho saputo resistere alla tentazione.

Le persone con le quali ho la fortuna di viaggiare sono il ben noto Davide (Luukmagazine – con il quale condivido gran parte dei miei viaggi stampa), la buona Monica (Autoaspillo – che conosco ormai da più di un anno) e Luca, un consumatore sorteggiato dalla pagina Facebook di Peugeot Italia e che potrà godere insieme a noi dell’esperienza di viaggio all’insegna di Peugeot e che dovrà, purtroppo per lui, sorbire le continue discussioni tra il sottoscritto, preciso e metodico e Davide, giovane e sbarazzino.

Il ritrovo è in prossimità della stazione centrale di Milano perché Monica arriva con la metropolitana e Luca invece, abitando fuori città, è giunto nella city con il treno. I bagagli sono molti. Io personalmente ho un trolley per la sola attrezzatura fotografica, un trolley contenente vestiti necessari per affrontare il freddo della città tedesca ed uno zaino, che contiene l’attrezzatura video. Davide ha a sua volta un trolley e uno zaino. Luca e Monica si accontentano di una borsa a testa. Quale modo migliore per sperimentare la
capacità di carico del nostro crossover ? I 512 litri del bagagliaio vengono riempiti interamente e c’è ancora spazio per un paio di giubbotti che vengono accartocciati un po’ alla buona.

La nostra tabella di marcia prevedeva di partire per le ore 9:30 ma, per un motivo o per l’altro, abbiamo fatto tardi e dopo un caffè ed un cornetto possiamo finalmente dare il via al nostro viaggio.

Abbiamo a disposizione una nuovissima Peugeot 3008 con un motore BlueHDi che promette consumi molto contenuti e così decidiamo di approfittarne: al bando la strada più corta e monotona e decidiamo di optare per una strada più lunga ma panoramica. Decidiamo così di imboccare il viale Zara e, passando per Monza, fare tutta la direttrice che attraversa la Brianza fino a Lecco per poi passare da Madesimo, Chiavenna e poi passo dello Spluga. Da lì un breve tratto di Svizzera ci porterà in Austria e poi finalmente Germania.

RoadToFrancoforte - Day 1 - 025

RoadToFrancoforte - Day 1 - 004

La prima tratta fino a Colico è piuttosto monotona perché si devono percorrere lunghi rettilinei e tante gallerie, ma una volta passato il lago di Lecco iniziano ad apparire le montagne e la strada va inerpicandosi fino a Madesimo per poi finire a Montespluga. Il tutto, fino ad ora, senza alcun pedaggio.

Il Montespluga è sempre interessante ed il passo dello Spluga, normalmente chiuso nella stagione invernale, lascia spazio ad un panorama interessante dove la Peugeot 3008 è stata la protagonista dei nostri scatti.

Un breve pranzo in una taverna locale ci permette di affrontare meglio il pomeriggio ed il territorio elvetico che, pur essendo paesaggisticamente fantastico, presenta il noto problema dei limiti di velocità estremamente ridotti.

RoadToFrancoforte - Day 1 - 003 (2)

Il breve tratto austriaco, con dei limiti di velocità meno bassi ci appare come un miraggio e finalmente entriamo in territorio tedesco dove le autostrade, non particolarmente affollate, sono spesso senza limite.

RoadToFrancoforte - Day 1 - 020

RoadToFrancoforte - Day 1 - 015

La nostra Peugeot3008 è un crossover che non ha ovviamente nessun tipo di pretesa sportiva tuttavia, nei tratti ove era consentito, abbiamo avuto la possibilità di andare oltre la classica velocità da codice e spremere appieno le doti del propulsore che mantiene medie di consumo particolarmente contenute.

RoadToFrancoforte - Day 1 - 016

Il tratto tedesco scorre rapido e all’imbrunire ci troviamo a pochi kilometri da Francoforte dove veniamo fermati da una serie di lavori che rallentano seriamente il nostro viaggio.

RoadToFrancoforte - Day 1 - 031

Arriviamo dopo quasi 12 ore di guida, stanchi ma non provati. Ci attende un pasto frugale, ma soprattutto un letto caldo in cui dormire.

Domani c’è il Salone.

Testo e Foto by Alessio Sanavio

Twitter @alessiosanavio
Instagram @alessiosanavio
http://www.theoldnow.it/

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO