CONDIVIDI
Andalucia, Spagna

 

Andalucia, Spagna

 

Tappa 13
Fuenteheridos – Reguengos de Monsaraz  / km 121

Coordinate GPS: Fuenteheridos: 37° 54.266’ – 6° 39.654’ – 723 mt slm
Reguengos de Monsaraz: 38° 25.519’ – 7° 32.187’ – 241 mt slm
Stato/i: Spagna, Portogallo
Regione/i: Andalucia, Alentejo

Caratteristiche paesaggio: Montuoso.
Altimetria scalata: 1324 mt

 

Km totali dalla partenza: 1313
Altimetria dalla partenza: 14501

 

 

Km 35. Il problema non sono le mucche che invadono il sentiero. Il problema è il toro che le accompagna.

 

Molte mucche...e un toro. Spagna

 

Il sorriso colgate, la reazione con cui inizialmente ho cercato, anche per incredulità, di dare un senso al quadretto paranormale in cui mi trovo coinvolto in veste di matador, mi è svanito sulle labbra esattamente un secondo dopo aver realizzato, con orrore autentico e un certo fatalismo che non mi appartiene, che le borse con cui ho attrezzato la mia Solaris, sono color rosso fuoco. A quel punto, con calma e un altro paio di sensazioni indecifrabili, sono sceso dal mezzo, ponendolo tra me e la tonnellata abbondante di toro rosso che, come nella migliore tradizione della plaza, scalcia la terra con la zampa davanti e, muso puntato in basso ma occhi attenti e incollati su di me, alza nuvole di polvere con sonori e minacciosi sbuffi.

 

La bellissima campagna dell'Andalucia

 

E’ una scena che va avanti al rallentatore e che in verità credo sia durata piu’ o meno qualche secondo, ma nella mia mente è passato il film della mia vita. E in quel momento mi ha colto anche un certo euforico scoramento, pensando a tutti i posti in cui sono stato, potenzialmente pericolosi, cavandomela sempre nel migliore dei modi. Nella mia mente l’ambiente ostile dell’outback australiano, gli orsi del Montana, i piranha e le centinaia di altre bestiole della foresta amazzonica e per cosa, per finire travolto da un toro in Andalucia?

 

La campagna dell'Andalucia

 

Ma l’enorme bestia per fortuna non carica, limitandosi a fare scena, e come abbassa la guardia, anziché passare la notte attaccato ad un albero, monto in sella alla mia Peugeot, stabilendo il nuovo giro veloce della sierra spagnola. Poco piu’ avanti, su qualcosa che assomiglia ad un single track e senza alcuna cerimonia, oltrepasso il confine tra Spagna e Portogallo.

 

Alentejo, Portogallo

 

Mi fermo al primo paesino per comprare dell’acqua e alle monete che ricevo per resto dal barista rispondo “Obrigado”. E’ sempre un fenomeno che mi lascia colpito, pochi metri di territorio ed ecco un’altra lingua, atmosfera e spesso civiltà. E’ una magia sempre diversa, creata da sguardi curiosi di un gruppo di comari, corriere sgangherate che sbuffano sui tornanti di campagna e gente semplice che lavora nei campi. E’ il Portogallo, il paese della luce.

 

E per finire, il consiglio del Matador. Numero uno: mai dubitare dei profeti del marketing.
Toro rosso, ti mette le ali.

 

 

Andrea Tozzi

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO