CONDIVIDI

Le immagini che vedete non sono tratte da un film di fantascienza, anche se lo strumento ritratto potrebbe farlo supporre.

 

Le immagini si riferiscono al concerto che il celebre cantautore anglo-libanese Mika ha tenuto il 3 dicembre scorso a Parigi utilizzando il rivoluzionario “mezza coda” progettato da Peugeot Design Lab, il futuristico laboratorio Peugeot  d’idee e progetti conto terzi, per Pleyel,  un’eccellenza mondiale nella costruzione di pianoforti.

 

Ma cosa ha di eccezionale questo pianoforte by Peugeot Design Lab? Praticamente tutto, a  partire dal fatto che, corpo e tavola armonica a parte (rimasti di legno), il resto è in fibra di carbonio, come fosse una F1.

 

 

Poi: sono spariti i tradizionali tre piedi d’appoggio, sostituiti uno solo che fa “lievitare” lo strumento; il meccanismo del piano è stato … ribassato a livello della tastiera, anche per favorire la visibilità del pianista da parte del pubblico; il coperchio si apre con un meccanismo uguale a quello del cofano dell’auto; il porta-spartiti è pressoché invisibile e si integrato nel pianoforte, una volta ripiegato.

 

Insomma, dopo le automobili, Peugeot ha dimostrato, tramite il suo Design Lab, di saper “disegnare” anche la musica…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO