CONDIVIDI

Dando corpo agli impegni presi durante l’operazione « Kick it to Brazil », la campagna realizzata da PEUGEOT a marzo e aprile 2014 che ha organizzato e poi seguito il viaggio di un pallone da calcio dalla Francia al Brasile attraverso numerosi paesi, tra cui l’Italia, e vari continenti, 15 000  nuovi alberi saranno piantati nel Pozzo di Carbonio Forestale PEUGEOT-ONF nella Fazenda Sao Nicolau nello Stato del Mato-Grosso (Brasile).

PEUGEOT ha voluto dare una connotazione ambientale a « Kick it to Brazil », impegnandosi a piantare un albero per ogni persona venuta a contatto con il pallone dell’operazione durante il suo giro del mondo, in modo da compensare interamente l’impronta di carbonio del viaggio acquisendo crediti certificati (crediti di carbonio VCS –Voluntary Carbon Standard) a favore del progetto Pozzo di Carbonio Forestale PEUGEOT-ONF, per poi reinvestirli integralmente nell’obiettivo ecologico, scientifico e socioeconomico del progetto.

In totale, sono state messe in vivaio 15 500 piantine tra luglio e novembre, per essere pronte per la messa a dimora che deve avvenire assolutamente durante la stagione delle piogge (all’incirca da novembre ad aprile nel bacino amazzonico). Questo numero è superiore ai 10 000 “contatti fisici” avuti con gli internauti durante il viaggio attraverso il mondo del pallone di  « Kick it to Brazil».

Grazie al progetto del Pozzo di Carbonio Forestale PEUGEOT-ONF, PEUGEOT è l’unico Marchio automobilistico al mondo ad avere pensato e realizzato una politica  « a monte –a valle » integrata per il controllo dei gas a effetto serra (principalmente anidride carbonica) lavorando con successo sulle emissioni alla fonte, sul suo core-business che è l’automobile, e finanziando e guidando un grande progetto di riforestazione finalizzato alla cattura del carbonio nell’Amazzonia brasiliana.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO