CONDIVIDI

Il Silk Way Rally è una gara massacrante che va dall’Europa alla Cina ed è tornata recentemente alla ribalta delle cronache perché vinta due anni consecutivi dal Team Peugeot Total, nel 2016 e 2017, prima con la 2008DKR e poi con la 3008DKR. Quest’anno, per celebrare i successi nei Rally Raid (Dakar inclusa) e i grandissimi successi commerciali di vendita dei propri SUV, Peugeot Automobili Italia ha deciso di realizzare un viaggio sulle orme della Via della Seta, a bordo di un SUV Peugeot 3008 strettamente di serie e dotato del nuovissimo motore 1.5 BlueHDi 16v da 130 CV. Da Milano a Samarcanda e ritorno, per un totale di circa 15.000 km, attraversando 10 Paesi.

L’avventura ha preso il via il 5 settembre, da Milano, dove una Peugeot 3008 è partita per un viaggio attraverso l’Europa e poi verso est, con l’obiettivo di attraversare l’Italia, l’Austria, la Polonia, la Bielorussia, la Russia, il Kazakistan, l’Uzbekistan e rientrare il prossimo 28 settembre nella sede italiana di Peugeot attraversando la Svezia, la Danimarca e la Germania. Un viaggio sulle orme di una gara davvero impegnativa ed avvincente che, fatta con un veicolo strettamente di serie come quello impiegato, ha lo scopo di dimostrare l’affidabilità e la resistenza di un veicolo come 3008, primo SUV della storia ad essere stato eletto Auto dell’Anno.

L’equipaggio che si alternerà alla guida è formato da 4 appassionati del marchio Peugeot, persone che fanno della “credo” per il Leone una delle loro ragioni di vita e che hanno voluto essere protagonisti di questa ambiziosa impresa a bordo del SUV Peugeot. Si chiama Peugeot Crew e loro si definiscono “un “gruppo di pazzi che amano il Leone Francese”. Un ingrediente fondamentale per una impresa come questa, dove li aspettano migliaia di chilometri fatti in diverse condizioni climatiche e di fondo ma anche migliaia di istantanee che racconteranno tappa dopo tappa un viaggio che si prefigura molto avventuroso. #peugeotexperience.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO