CONDIVIDI

Dopo avere stabilito un record straordinario nella corsa più alta del mondo divorando i 20 km di Pikes Peak in poco più di 8 minuti, Peugeot Sport, Red Bull e Total si lanciano in una nuova sfida estrema: i 10 000 km del Rally Raid più lungo e più difficile del mondo! A partire dal 2015, dopo 25 anni di assenza, il Leone sarà pronto a ruggire di nuovo nel Rally Dakar e, per farlo, ha reclutato piloti prestigiosi come Carlos Sainz e Cyril Despres.

 

 

Lo straordinario record stabilito lo scorso mese di giugno è impresso nella memoria di tutti. Sono bastati solo 8’13’’878 per risvegliare in Peugeot tutte le sensazioni offerte dalla vittoria. Dopo una tale dimostrazione di potenza sulle strade ripide e insidiose di Pikes Peak, la squadra Peugeot Sport non poteva accontentarsi di quest’unica impresa. Doveva alimentare il suo spirito competitivo cimentandosi in nuove sfide. E lo ha fatto.

 

Sulla scia dell’intensa avventura vissuta in Colorado, a 4301 metri di altitudine, Peugeot Sport, Red Bull e Total si lanciano verso i grandi spazi di un’altra natura. Quelli che costituiscono lo sfondo del più impegnativo dei rally raid: la Dakar. Per la squadra francese è quasi un ritorno alle origini, perché ha già trionfato quattro volte in questa gara tra il 1987 e il 1990 con le mitiche 205 T16 Grand Raid e 405 T16 Grand Raid, scrivendo una parte della leggenda di questa disciplina.

 

Certo, nel frattempo, le dune africane hanno lasciato il posto alle piste del Sud America, altrettanto impegnative per gli uomini e la meccanica. Su questi percorsi, 25 anni dopo la sua ultima partecipazione, il Team Peugeot Total accetterà la sfida di partire, dal prossimo gennaio, con una nuova arma, la 2008 DKR. Dopo uno sprint di 20 chilometri su strada asfaltata, le forze vive di Peugeot Sport, la cui polivalenza è già stata messa alla prova in passato, dovranno affrontare una maratona di due settimane e di 10 000 km su terreni diversi.

 

Questo è un programma pluriennale e se la Dakar rimane comunque prioritaria, Peugeot parteciperà ad altre gare per prepararsi al meglio. Carlos Sainz e Cyril Despres saranno le due punte di diamante della squadra. Carlos Sainz, che ha vinto nel 2010, metterà a disposizione tutta la sua esperienza e la sua scienza nella messa a punto della vettura, mentre il punto di riferimento del motociclismo, Cyril Despres, cinque volte vincitore in moto, ha scelto Peugeot per iniziare una nuova carriera passando dalle due alle quattro ruote.

 

In attesa del gennaio prossimo, questi due piloti sono già impazienti di scoprire la nuova belva, che sarà sviluppata dalla stessa equipe che ha sviluppato la 208 Pikes Peak.
Appuntamento al Salone di Pechino, il 20 aprile prossimo, per saperne di più su questa leonessa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO