CONDIVIDI

Il Rally Coppa Valtellina, atto di chiusura della serie IRC Pirelli, ha consegnato al giovane toscano Tommaso Ciuffi il Peugeot Competition RALLY 208 dopo una splendida battaglia con Giacomo Guglielmini, arrivato al traguardo di Morbegno a soli 8”3 dal rivale e dopo aver guidato la classifica sino a metà gara.

Ciuffi, che aveva perso il comando della serie al Rally del Taro a favore dello stesso Guglielmini (poi a sua volta scavalcato da Marco Leonardi al Rally del Casentino), era riuscito a riportarsi al vertice con i punti conquistati a fine luglio al Rally di Lucca, ma con Leonardi, Guglielmini e lo svizzero Niki Buhler in grado ancora di vincere la serie a patto di imporsi nel rally valtellinese.

Proprio Guglielmini, indubbiamente la rivelazione dell’edizione 2018 del Peugeot Competition RALLY 208, si è dimostrato il più pericoloso, balzando al comando e facendo sua anche la Power Stage. Ciuffi ha saputo restare nella sua scia nelle prove del venerdì ed ha poi sferrato l’attacco vincente in quelle del sabato.

Marco Leonardi e Niki Buhler hanno cercato di restare nella scia dei due leader. Ma prima Buhler per uno scroscio di pioggia e poi Leonardi, per una foratura, hanno perso contatto. Niki Buhler – vincitore al Casentino – ha poi rimontato chiudendo in terza posizione, ma non gli è bastato per scalzare Leonardi dall’ultimo gradino del podio stagionale.

Assegnata la vittoria stagionale a Ciuffi – che gli vale una dotazione di ben 50 pneumatici Pirelli per il 2019, oltre ai premi in denaro legati alla serie IRC – restano almeno teoricamente in discussione secondo e terzo posto, che possono ancora cambiare in funzione del risultato dell’ultimo appuntamento del calendario del Peugeot Competition RALLY 208, il Rally del Rubinetto in programma a fine mese nel novarese.

Per Tommaso Ciuffi e per il suo navigatore Nicolò Gonella è il primo obiettivo raggiunto in questa ambiziosa stagione dove il figlio d’arte fiorentino ha la possibilità di vincere addirittura tutti e tre i campionati promossi da Peugeot Italia (TOP 208, RALLY 208 e CLUB): il suo prossimo impegno sarà fra dieci giorni il Rally dell’Adriatico del Campionato Italiano Rally, dove cercherà di ripetere la rimonta che gli è riuscita nel Peugeot Competition RALLY 208 e riportarsi al vertice della serie che ha come premio per il vincitore il sedile ufficiale 2019 della Peugeot 208 R2B del team Peugeot Sport Italia.

Classifica del Peugeot Competition Rally 208 dopo il Rally Coppa Valtellina: 1. Tommaso Ciuffi 84 punti; 2. 2. Giacomo Guglielmini 67; 3. Marco Leonardi 58; 4. Niki Buhler 51; 5. Mirco Straffi 39; 6. Lorenzo Ancillotti 37; 7. Alessandro Zorra 15; 8. Gianluca Caserza 14; 9. Milko Pini 12; 10. Davide Craviotto 8; 11. Luca Antonelli 6; 12. Mattia Targon 3.

PEUGEOT COMPETITION RALLY 208: LA SCHEDA

Peugeot Italia e Pirelli, da sempre suo partner imprescindibile nelle serie per i clienti sportivi italiani, hanno studiato per il Peugeot Competition 208 RALLY un tris di premi finali di grande valore: non solo economico, ma anche strategico per il futuro dei migliori. Infatti, nel 2018 disporrà di una dotazione di ben 50 pneumatici Pirelli, ampiamente sufficiente per una intera stagione a livello nazionale. Al secondo classificato ne spetteranno 20, al terzo 10.

IL CALENDARIO

DATA GARA validità Prov
08-apr Rally Lirenas IRCup FR
06-mag Rally Appennino Reggiano RE
10-giu Rally del Taro IRCup PR
24-giu Rally Città di Caltanissetta CL
08-lug Rally Int. Casentino IRCup AR
29-lug Rally Coppa Città di Lucca LU
12-ago Rally del Tirreno ME
09-set Rally Coppa Valtellina IRCup SO
30-set Rally Rubinetto NO
21-ott riserva: Rally Trofeo Maremma GR

 

  • Punteggi di gara: ai soli iscritti in base alla posizione nei primi 10 della classifica di classe R2B del rally secondo scaletta 15-12-10-8-6-5-4-2-1.
  • Punteggi utili: i 4 migliori risultati di gara, con i due più alti ottenuti nelle gare dell’IRCup considerati con coeff.2. Gli altri due risultati a coeff. 1 saranno i migliori ottenuti fra le altre gare del calendario. A completare il punteggio totale utile per la classifica finale, i punti ottenuti in tutte le Power Stage (3, 2, 1 ai primi tre tempi) indette in ciascuno dei soli quattro rally dell’IRCup Pirelli.
  • Premi di gara: come previsti da IRCup nelle proprie gare (indicativamente ai primi tre classificati: 2.500; 1.500, 1.000 €).
  • Premi finali: 50 pneumatici al primo, 20 al secondo, 10 al terzo. Gli iscritti partecipano anche alla assegnazione dei premi finali di categoria propri del IRC Pirelli.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO