CONDIVIDI

Al Rally del Taro torna la serie IRCup Pirelli e, con essa, il Peugeot Competition RALLY 208. E sarà già un appuntamento determinante. Ben 14 le Peugeot 208 R2B annunciate – di nuovo il modello più numeroso al via – con 12 dei suoi piloti che si giocano una vittoria che sarà sicuramente importante nell’economia della stagione. Sia perché il verdetto della gara parmense ha spesso corrisposto con quello di fine stagione, sia perché stavolta mancherà il leader provvisorio del monomarca Peugeot, Tommaso Ciuffi, impegnato nelle stesse ore nel Rally d’Italia-Sardegna del campionato del mondo.

Quindi una opportunità in più per i suoi rivali, ad iniziare dal modenese Giacomo Guglielmini e dall’empolese Mirco Straffi, entrambi sul podio del Rally Lirenas che ha aperto la stagione, e da Marco Leonardi, veloce sempre ed ancor di più su queste che per lui sono quelle di casa.

Attesissimi anche il veneto Mattia Targon – vincitore della Power Stage a Cassino, dove è stato brillantissimo sino al ritiro – l’altro locale Milko Pini – al debutto nel Peugeot Competition – ma anche lo svizzero Niki Buhler ed il reggiano Alessandro Zorra, assente a Cassino ma recente vincitore di categoria nel Rally Appennino Reggiano.

Il rally parmense sarà già determinante per gli altri al via, ad iniziare dai due genovesi Gianluca Caserza e Davide Craviotto, sfortunati al Lirenas, e dal fiorentino Lorenzo Ancillotti.

In scena di sarà anche il vincitore del Peugeot Competition RALLY 2017, Marcello Razzini, che anche grazie ai premi vinti nella passata edizione ha potuto concretizzare un programma di prestigio con la Peugeot 208 T16 R5, vettura con cui ha già conquistato la vittoria assoluta al Rally Appennino Reggiano.

Il Rally del Taro prenderà il via da Borgo Val di Taro sabato 9 giugno, con in programma tre prove speciali nel pomeriggio. I restanti 6 tratti cronometrati verranno invece affrontati domenica, con arrivo finale a Bedonia dalle ore 17.

Classifica del Peugeot Competition RALLY 208 prima del Rally del Taro: 1. Tommaso Ciuffi 32 punti; 2. Giacomo Guglielmini 25; 3. Mirco Straffi 21; 4. Marco Leonardi 16; 5. Alessandro Zorra 15; 6. Niki Buhler 12; 7. Davide Craviotto 8; 8. Luca Antonelli 6; 9. Gianluca Caserza 4; 10. Mattia Targon 3.

PEUGEOT COMPETITION RALLY 208: LA SCHEDA

Peugeot Italia e Pirelli, da sempre suo partner imprescindibile nelle serie per i clienti sportivi italiani, hanno studiato per il Peugeot Competition 208 RALLY un tris di premi finali di grande valore: non solo economico, ma anche strategico per il futuro dei migliori. Infatti, nel 2018 disporrà di una dotazione di ben 50 pneumatici Pirelli, ampiamente sufficiente per una intera stagione a livello nazionale. Al secondo classificato ne spetteranno 20, al terzo 10.

· Punteggi di gara: ai soli iscritti in base alla posizione nei primi 10 della classifica di classe R2B del rally secondo scaletta 15-12-10-8-6-5-4-2-1.

· Punteggi utili: i 4 migliori risultati di gara, con i due più alti ottenuti nelle gare dell’IRCup considerati con coeff.2. Gli altri due risultati a coeff. 1 saranno i migliori ottenuti fra le altre gare del calendario. A completare il punteggio totale utile per la classifica finale, i punti ottenuti in tutte le Power Stage (3, 2, 1 ai primi tre tempi) indette in ciascuno dei soli quattro rally dell’IRCup Pirelli.

· Premi di gara: come previsti da IRCup nelle proprie gare (indicativamente ai primi tre

classificati: 2.500; 1.500, 1.000 €).

· Premi finali: 50 pneumatici al primo, 20 al secondo, 10 al terzo. Gli iscritti partecipano anche alla assegnazione dei premi finali di categoria propri del IRC Pirelli.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO