CONDIVIDI

Una domanda da un milione di dollari. Sapete quale fu la prima automobile a circolare in Italia e chi ne fu il felice proprietario?
Un aiutino?

Beh…vi diciamo che la vettura in questione non era italiana, per il semplice motivo che in Italia questo mezzo di locomozione era pressoché sconosciuto.

 

Vi arrendete? Date l’addio al milione di dollari? …Ok…la risposta è…

Peugeot Tipo 3. Roba da non crederci! La motorizzazione nel nostro Paese ebbe inizio con una vettura francese. Per la precisione storica il 25esimo esemplare della Tipo 3, secondo modello con telaio e motore completamente Peugeot.

M_9449

Fu consegnata “a mano” esattamente 120 anni fa, ossia il 2 gennaio 1893, da due infreddoliti chaffeurs all’industriale Gaetano Rossi, il fondatore del famoso lanificio Lanerossi di Schio, che quindi fu il primo automobilista italiano.

 

Per consegnare la Tipo 3 a Rossi nella sua villa di campagna di Piovene Rocchette, paesino agricolo vicentino a ridosso dell’Altopiano d’Asiago, i due chaffeurs francesi erano partiti dalle fabbriche Peugeot subito dopo Natale. Avevano valicato le Alpi su stradine innevate, avevano attraversato l’intera Svizzera, poi parte della Pianura Padana, dove le strade erano poco più di viottoli di campagna.

 

Un’impresa epica, quella compiuta dai due sconosciuti meccanici francesi e dalla Peugeot Tipo 3, che arrivò a Piovene Rocchette senza alcun inconveniente meccanico, a parte qualche foratura.

 

Dopo qualche anno, di quella vettura si persero le tracce. Solo nel 2007 il Club Storico Peugeot Italia l’ha scovata e riportata a nuova vita. Ora fa bella mostra di sé al Museo dell’Automobile di Torino.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO